Presentato il progetto WonderWhat, dedicato all’orientamento post diploma

Il 7 maggio ha avuto luogo l’evento di presentazione del Progetto WonderWhat dedicato all’orientamento post diploma, un progetto realizzato e promosso dal gruppo La Fabbrica. L’evento ha avuto luogo sulla piattaforma Zoom e ha visto la partecipazione di 1000 studenti provenienti da tutta Italia e desiderosi di scoprire quale orizzonte lavorativo avranno a loro disposizione. 

Il progetto WonderWhat: di cosa si tratta? 

La Fabbrica è il gruppo indipendente multinazionale che ha deciso di dare vita al progetto WonderWhat, un gruppo che è attivo ormai da oltre 35 anni e che nel corso della sua vita ha ideato e sviluppato non pochi percorsi di comunicazione educativa e formativa pensati proprio per gli studenti più giovani. Il suo nuovo progetto WonderWhat è una vera e propria piattaforma di orientamento, dedicati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, che permette di favorire una loro adeguata collocazione nel mondo lavorativo post diploma. 

Federica Mutti – YouTuber e Ambassador del progetto

Durante l’evento di presentazione, moderato da Federica Mutti) gli studenti di 50 scuole italiane, oltre 1000 in tutto, hanno avuto modo di scoprire questa piattaforma, ma hanno avuto anche la possibilità di portare alla luce quali siano le competenze che sono oggi necessarie per poter accedere al mondo del lavoro e quali le figure professionali più ricercate. È stato possibile ascoltare gli interventi di quattro professionisti del mondo del lavoro e dell’orientamento. 

Gli interventi dei professionisti 

Nicoletta Bressa di Gi Group ha raccontato ai giovani l’importanza di sviluppare adeguatamente le proprie competenze, anche quelle che vengono comunemente definite soft skills e che sono da considerarsi come un valore aggiunto per il proprio curriculum vitae. Le competenze da assumere sulle proprie spalle devono essere di alta qualità ed è necessario sempre partire da un’autoanalisi, in modo da sviluppare adeguatamente le proprie attitudini e il proprio talento. Si è concentrata durante il suo intervento soprattutto sulle competenze in ambito ambientale. 

Nicoletta Bressa – Gi Group

Davide Ballabio, responsabile dell’Area Sistema Formativo e Capitale Umano di Assolombarda, si è concentrato invece sulle competenze tecnologiche, competenze che devono essere assunte sulle proprie spalle attraverso percorsi formativi che non siano meramente teorici. Imparare facendo, è questo che è fondamentale per trasformarsi in una figura professionale di alto livello. 

Davide Ballabio – Area Sistema Formativo e Capitale Umano, Assolombarda

Vincenzo Perrone Professore di Organizzazione Aziendale all’Università Bocconi ha ricordato ai più giovani quanto sia importante avere fiducia nel mondo del lavoro e capire se stessi, avere consapevolezza delle proprie capacità. Agnese Radaelli infine si è soffermata sulla piattaforma WonderWhat e ha raccontato ai più giovani questo nuovo modello di orientamento. 

Vincenzo Perrone – Professore di Organizzazione Aziendale presso Università Bocconi, autore del libro Il lavoro che sarai (Feltrinelli, 2016)

La piattaforma WonderWhat

Agnese Radaelli ha definito la piattaforma WonderWhat come un vero e proprio progetto editoriale capace di dare vita ad uno spazio online, digitale, virtuale, in cui il mondo della scuola, il mondo accademico, il mondo imprenditoriale possono incontrarsi. 

Agnese Radaelli – La Fabbrica

È disponibile un social magazine direttamente su Instagram, @wonderwhat.it, che permette agli studenti di restare sempre aggiornati sul mondo del lavoro e dell’orientamento e che offre loro anche la possibilità di porre delle domande in modo diretto e ricevere risposta nel più breve tempo possibile. È disponibile anche ovviamente il sito internet wonderwhat.it, con articoli e approfondimenti di alta qualità che permette anche di scoprire tutti gli eventi e gli appuntamenti che fanno parte di questo progetto. 

Infine, la sezione PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento – ex Alternanza Scuola Lavoro). Si tratta di percorsi formativi che possono essere fruiti direttamente online, interattivi e con approccio gamificato, realizzati per i giovani di oggi con la collaborazione delle aziende del territorio, pensati per favorire la loro formazione e un valido percorso di orientamento.

Be the first to comment on "Presentato il progetto WonderWhat, dedicato all’orientamento post diploma"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*