Le soft skills per trovare lavoro nel 2021: ecco le più importanti secondo il British Council

Già da qualche anno, le soft skills sono considerate importanti nel mondo del lavoro. A quanto pare sono diventate ancora più fondamentali, a seguito delle mutazioni che il mondo del lavoro ha subito a causa della pandemia. Dal British Council, che si occupa della promozione delle relazione culturali e delle opportunità educative in tutto il mondo, Italia compresa, arrivano molte utili informazioni, su quali sono le soft skills più importanti per trovare lavoro nel 2021 e su come assumerle sulle proprie spalle. 

Come è cambiato il mondo del lavoro a seguito della pandemia da Covid 19 


A causa dell’emergenza sanitaria globale che ha preso il via durante i primi mesi del 2020, il mondo del lavoro è cambiato in modo radicale. Tutti i lavori, anche quelli di stampo classico, anche quelli che si pensava possibile portare avanti solo in ufficio e relazionandosi di persona con gli altri, sono diventati smart working o remoto working. 

Queste nuove modalità lavorative hanno portato alla luce l’esigenza di sapersi relazionare al prossimo al meglio e instaurando un canale comunicativo di qualità, fertile, che non lasci spazio a lacune di alcun genere. Non solo, queste nuove modalità lavorative hanno portato alla luce anche le esigenze di assumere sulle proprie spalle tutta una seria di competenze trasversali che prima invece non risultano affatto necessarie. 

Quali sono le soft skills più richieste nel 2021

Secondo il British Council, le soft skills che saranno maggiormente richieste nel corso del 2021 sono quelle relative alla capacità di comunicare in modo efficace con il proprio interlocutore, sia che si tratti del cliente finale, sia che si tratti invece di un interlocutore interno alla propria realtà aziendale, al proprio team. Ovviamente non si tratta più solo di comunicazione orale e di persona, ma anche e soprattutto di comunicazione a distanza, sfruttando i nuovi mezzi digitali che si hanno a disposizione. 

Tra queste soft skills ricordiamo: 

  • Problem solving, con un approccio psicologico e funzionale.
  • Chiarezza espositiva.
  • Capacità di negoziazione.
  • Capacità di influenzare positivamente l’interlocutore. 
  • Capacità di lavorare in team ma ognuno concentrato sul proprio specifico ambito di specializzazione. 
  • Comunicazione transculturale
  • Email writing and report
  • Public speaking. 

Come assumere queste soft skills sulle proprie spalle


Tutti coloro che hanno già un posto di lavoro, devono ovviamente cercare di adeguarsi a queste rinnovate esigenze delle aziende di oggi assumendo sulle proprie spalle queste soft skills il prima possibile. Coloro che invece non hanno un posto di lavoro, devono assolutamente correre ai ripari. Alle aziende di oggi non interesserà più la mera preparazione, il talento, la voglia di lavorare del candidato, ma anche queste queste competenze accessorie. Chi non le possiede, difficilmente potrà ottenere un buon posto di lavoro. 

Il British Council ha per fortuna creato dei corsi di formazione ad hoc per le Professionali Skills per i professionisti e per le aziende. Si tratta di corsi che si svolgono con webinar e workshop digitali, alcuni molto brevi di appena 90 minuti, altri invece più lunghi e strutturati con una durata dalle 7 alle 14 ore. Grazie a questi corsi è possibile far crescere i lavoratori di oggi dal punto di vista professionale e personale e renderli adatti al mondo del lavoro odierno e alle mutazioni che ha subito nel corso di questi mesi. Sono abilità nuove, che molti lavoratori non hanno neanche mai preso in considerazione, ma che sono oggi necessarie. È un modo per aiutare le aziende, per sostenere la crescita professionale, per sostenere anche la ripresa economica e lavorativa di ogni paese.

Be the first to comment on "Le soft skills per trovare lavoro nel 2021: ecco le più importanti secondo il British Council"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*