Le migliori startup settore food in Italia

Una startup è un’azienda, di solito di piccole dimensioni, che si lancia sul mercato con un’idea innovativa. È un’azienda che vuole offrire un servizio da considerarsi quindi come un vero e proprio valore aggiunto, solitamente connesso alle nuove tecnologie che sono oggi disponibili. 

Tra le startup che nel corso degli anni stanno riscuotendo il successo maggiore dobbiamo senza dubbio ricordare quelle del settore food. Sono startup che offrono nuove esperienze di acquisto al consumatore finale, in modo da riuscire a rispondere alle sue esigenze al meglio. Sono anche startup che offrono alle aziende del settore food un supporto digitale e altamente tecnologico per affrontare la loro attività in modo più leggero, spensierato, minimizzando ogni rischio. 

La notorietà delle startup settore food è cresciuta in modo esponenziale da quando ha preso il via l’emergenza sanitaria da Covid-19. Oggi sono diventate parte integrante delle nostre vite. Ma quali sono le migliori startup italiane del settore food? Dobbiamo ammettere che è piuttosto difficile rispondere a questa domanda. Sono infatti davvero numerose e tutte di alto livello. Ne abbiamo selezionate però tre, a nostro avviso davvero innovative ed interessanti. 

Cortilia: la migliore startup settore food, forse anche la più famosa 

Cortilia è una startup italiana di cui hai sicuramente già sentito parlare. Offre al consumatore finale la possibilità di ricevere direttamente a casa propria i prodotti della terra, prodotti di cui si conosce l’origine, genuini, buoni. Il suo funzionamento è piuttosto semplice. Dopo aver effettuato la registrazione, che è del tutto gratuita, è possibile accedere all’ecommerce che permette di selezionare i prodotti a filiera corta disponibili. 

Non solo frutta e verdura, ma anche carne, pesce, uova, pane, vino, birra e prodotti per la casa. Dopo aver effettuato il pagamento online, i prodotti arrivano al proprio domicilio in appena 24 ore di tempo. In questo modo la loro freschezza è preservata. Cortilia permette però anche di sottoscrivere un abbonamento, che può essere settimanale, quindicinale oppure mensile a seconda delle proprie specifiche esigenze. Sempre per rispondere alle esigenze del consumatore finale, offre delle cassette già pronte con varie tipologie di prodotti. 

Cortilia non è una realtà nuova. Nasce infatti nel 2011. Nel corso del tempo è cresciuta sempre più, un successo il suo trainato dal desiderio di un numero sempre maggiore di italiani di portare in tavola esclusivamente prodotti salutari, genuini, di cui si conosce la provenienza. Dobbiamo ammettere che l’anno della pandemia è stato fondamentale per la crescita di Cortilia. Nel 2020 infatti ha avuto un fatturato di 33 milioni di euro, con una crescita rispetto al 2019 del 175%. Nel 2021 si è poi trasformata in Società Benefit.

Cordiali è una startup innovativa che risponde alle esigenze di chi desidera portare in tavola prodotti freschi, genuini, di cui si conosce la provenienza. È una startup che permette ai piccoli e medi coltivatori di portare avanti il loro lavoro al meglio, di evitare gli sprechi alimentari e riuscire a raggiungere un numero sempre maggiore di clienti. Tutti ne possono insomma trarre vantaggio. Ha 45 dipendenti, ma offre lavoro nel suo indotto ad oltre 200 collaboratori. Collabora con 250 piccoli e medi produttori. Per il momento il suo servizio è disponibile solo per Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, ma la il suo obiettivo è quello di riuscire con il passare del tempo ad arrivare anche nelle altre regioni italiane. 

La startup settore food Dynamic Food Brands 

Dynamic Food Brands è una realtà nata da poco, nel 2020, specializzata nel settore food delivery. È vero, esistono molte realtà che offrono servizi per il food delivery ormai, perché quindi questa merita di essere menzionata? Perché il sistema che offre è davvero innovativo. Si tratta di un sistema di gestione della filiera ristorativa digitale, integrato, basato sull’intelligenza artificiale. Il cliente finale ha a sua disposizione un’applicazione che permette di ottenere una proposta ristorativa cucita su misura, dedicata, personalizzata al cento per cento. 

La personalizzazione viene effettuata basandosi sulle abitudini alimentari e prendendo in considerazione anche eventuali intolleranze, allergie, patologie, prendendo in considerazione anche il credo religioso che può in alcuni casi infatti dettare dei vincoli al tipo di alimenti che si possono consumare. Il tutto ovviamente garantendo al cliente finale il massimo della privacy. Il consumatore può scegliere i pasti che preferisce da diverse insegne, senza quindi alcun limite, come se si trovasse all’interno di una sorta di centro commerciale dedicato al food, digitale ovviamente. 

È un sistema pensato per rispondere alle esigenze di chi è solito mangiare cibo da asporto, a casa, certo, ma anche in ufficio o in altre situazioni lavorative. Personalizzazione, dinamicità, flessibilità, sono queste le caratteristiche di un servizio di questa tipologia. 

Alla scoperta di DishCovery

Questa è una realtà che offre soluzioni digitali e altamente tecnologiche a tutti i ristoratori. Permette di semplificare il lavoro, di renderlo più snello, semplice da gestire, di conseguenza più performante. Lo fa con diverse tipologie di servizi. 

Ha progettato infatti un software gestionale pratico e intuitivo per controllare e gestire il ristorante. Il software consente di ottenere report e dati sugli ordini, così da sapere quali sono i piatti più venduti e i vini più richiesti oppure da scoprire quali sono i giorni in cui il lavoro è più intenso e le migliori fasce orarie. Il software permette di effettuare modifiche al menù in modo semplice e veloce e di inserire la lista degli ingredienti per ogni singolo piatto, compresi ovviamente gli allergeni e le varianti che è possibile richiedere. Consente anche di condividere il menù sulle più importanti piattaforme web e molto altro ancora. 

DishCovery è una startup settore food che si occupa inoltre di digitalizzare i menù, rendendoli interattivi, e di tradurli in altre lingue. È in questo modo possibile operare online in modo semplice. È in questo modo possibile avvicinarsi alla clientela straniera al meglio. 

Be the first to comment on "Le migliori startup settore food in Italia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*