Credimi: tre piccole imprese che hanno trasformato la crisi in opportunità e successo

Ignazio Rocco, Ceo e Founder di Credimi

Credimi è il più importante digital lender in tutta Europa, che consente alle piccole e medie imprese di accedere in modo semplice e veloce a finanziamenti ad hoc per il loro business. Il suo Osservatorio Piccole Imprese Italiane, condotto su un campione di 1200 imprese con un fatturato fino a 10 milioni di euro, racconta quanto sia oggi fondamentale per le imprese puntare sulla digitalizzazione, un elemento senza il quale non è possibile crescere. Gli strumenti digitali infatti permettono di rispondere in modo puntuale a quelle che sono le rinnovate esigenze dei clienti di oggi e consentono anche di rendere molto più efficienti i processi aziendali. 

Stando ai dati raccolti, le imprese hanno scelto nell’ultimo anno di investire soprattutto nella realizzazione dei siti internet, nel marketing digitale e nel potenziamento degli strumenti di vendita online ed ecommerce. Gli investimenti volti alla digitalizzazione dei processi aziendali sono stati minori, ma comunque presenti. 

Credimi ha deciso di raccontare tre storie di successo, tre piccole imprese italiane che grazie ai finanziamenti che hanno potuto ottenere e alla digitalizzazione che hanno messo in atto sono riuscite ad ottenere il successo desiderato. Sono piccole imprese che hanno saputo trasformare la crisi causata dalla pandemia in una vera e propria opportunità, cambiando rotta, cambiando il loro modo di lavorare, crescendo. 

Kassiopea: cambiare modo di lavorare per avere successo

I dati raccolti da Credimi raccontano che buona parte delle imprese femminili, ben infatti il 46%, hanno subito nel 2020 un calo di fatturato tra il 20% e il 50%, un calo davvero importante. Sono imprese relative ai settori più colpiti dalla pandemia e che risultano meno digitalizzate. Questo è il caso di Kassiopea, società sarda specializzata in programmazione e organizzazione di eventi. 

Kassiopea già nel 20219 ha vissuto un periodo di crisi, una crisi che si è intensificata durante la pandemia a causa del blocco di ogni evento, fiera e congresso. A causa della pandemia, Kassiopea è arrivata a perdere l’80% del suo fatturato. 

Ha richiesto un finanziamento e ha deciso di modificare il suo modo di lavorare, organizzando eventi online. La titolare Maria Teresa e i suoi nove dipendenti hanno dovuto imparare un nuovo mestiere, ma sono riusciti a non chiudere i battenti, a crescere, a mettersi sulla strada del successo. 

2 effe srl: investimenti tecnologici per migliorare il proprio lavoro 

2 effe srl è un’azienda specializzata in cosmetici per i centri estetici. I suoi titolari sono Elena Lantean e il marito Fabio Ferro. Durante il lockdown, Elena e Fabio si sono trovati a vivere un momento di intensa difficoltà a causa della chiusura dei centri estetici. Hanno quindi deciso di dare vita ad una campagna di marketing, in modo da fidelizzare i vecchi clienti e trovarne di nuovi. Quando i centri estetici hanno riaperto, ecco che proprio grazie al marketing 2 effe srl ha ricevuto molte richieste. Non solo, grazie al finanziamento che l’impresa è riuscita ad ottenere è stato possibile coprire alcuni costi importanti e fare investimenti tecnologici. 2 effe srl si è costì dotata di macchinari innovativi, che hanno permesso di rendere i processi molto più efficienti e veloci. 

Ecofiltri Srl: rendersi più competitivi per avere successo 

Simile la situazione per Simone Scafetta e il suo socio Gianluca Guidone, a capo dell’azienda abruzzese Ecofiltri Srl. Questa è una tra le imprese italiane specializzate in rigenerazione di filtri e catalizzatori SCR di maggiore successo, un’impresa che non ha risentito in modo eccessivo della crisi causata dalla pandemia. A causa però del lockdown il suo andamento positivo non è stato vivace come al solito e così Simone e Gianluca hanno deciso di investire in un miglioramento del layout produttivo e nella digitalizzazione. Per fare un investimento di questa tipologia c’è bisogno di fondi importanti, che i due soci hanno ottenuto grazie ad un finanziamento Credimi. 

Con i soldi ricevuti Ecofiltri Srl ha acquistato un ponte meccanico ipertecnologico, ha dato vita ad un laboratorio per Ricerca & Sviluppo, ha investito in formazione per il proprio personale, ha selezionato nuovo personale con maggiori competenze tecniche e digitali. Ecofiltri Srl ha in progetto anche la digitalizzazione del magazzino, un’impresa che si è detta pronta anche in futuro a sfruttare nuovamente finanziamenti di questo genere per far crescere la propria attività. 

Cosa ci insegnano queste tre storie 

Queste tre storie di successo ci insegnano che gli investimenti in nuove tecnologie e in digitalizzazione possono aiutare le imprese a non soccombere sotto al peso di alcuna crisi e a crescere. È necessario modificare il proprio modo di lavorare, ci vogliono pazienza e determinazione e si ha bisogno di redigere una valida strategia. Nonostante l’impegno necessario, si tratta di un’opportunità importante, per ptoer uscire da ogni crisi più forti di prima, anche da una pandemia a livello globale, pronti a non avere mai alcun tipo di problema, pronti a restare sempre sulla cresta dell’onda. E Credimi è un punto di riferimento per chi desidera intraprendere un cammino di questo genere, capace di garantire finanziamenti ad hoc, semplici e veloci da ottenere. 

Be the first to comment on "Credimi: tre piccole imprese che hanno trasformato la crisi in opportunità e successo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*